Chi siamo

Scopri un Movimento che è nato nel silenzio, dinamico e proattivo che stimolerà positivamente l'ambiente ciclistico a Bologna e provincia!

Che le istituzioni debbano dare l'esempio per correttezza, impegno, interesse comune è un dato di fatto e che questo Movimento abbia cominciato ad affermarsi è una realtà. Nati nel 2017 nel silenzio e nello scetticismo più assoluti da parte della maggioranza degli addetti ai lavori, oggi si respira un’aria diversa, si vede qualcosa di concreto, si denota un progetto, ha iniziato a lasciare spazio alla volontà di fare insieme molte cose .... si chiama entusiasmo. Determinati a lavorare e dare l’esempio, sulle orme del Comitato Provinciale Bolognese, con questi principi gli animi cominciano a muoversi. Riteniamo che questa sia la strada da percorrere: lavoro, idee, coinvolgimento del mondo ciclistico, sono gli ingredienti necessari a dare nuova linfa all'ambiente. Siamo riusciti ad organizzare e sviluppare diverse attività anche per la disponibilità e la partecipazione che diverse Società Ciclistiche sul territorio ci hanno offerto, la loro fiducia motiverà altri a partecipare. Non vi è nessun interesse personale né tantomeno protagonismo in quello che facciamo. L’obbiettivo è quello di sperimentare un metodo vecchio come la storia, lavorare insieme nel volontariato di sviluppo di un progetto per il Ciclismo, divertendosi. Aggregare, motivare, ascoltare e alimentare la crescita del fenomeno.  

Cosa abbiamo fatto  "A Favore Del Ciclismo":

  • Organizzazione della Bologna Cycling Cup 2017/2018/2019
  • Organizzazione della Bologna S. Luca 2017/2018/2019
  • Organizzazione della festa di fine anno Bike Day 2016 e 2017 in programma il 2019
  • Ampliamento dei Campionati Provinciali assegnati 2017/2018/2019
  • Creazione de "LA RETE" Condivisione di idee, progetti, organizzazione, manifestazioni e movimento umano.........
  • Ricerca sul territorio di fondi per autofinanziarci e non chiedere nulla alle Società Clistiche anzi, ritornare loro dei servizi.
  • Promozione per le  Società Ciclistiche, per le loro discipline, del loro saper fare, dell’educazione stradale insegnata ai ragazzi.
  • Apertura di rapporti e confronti con le istituzioni per sicurezza, circuiti, piste ciclabili, aree, nuove idee.
  • Creazione di diversi social network a disposizione di Società Ciclistiche e appassionati, dedicati allo scambio di materiali, opinioni, comunicazioni inerenti le varie iniziative
  • Attivazione del nuovo sito del Comitato Provinciale Bolognese e delle Società www.fcibologna.it che rappresenta un importante archivio, sempre in aggiornamento, e punto di riferimento
  • LA RETE ATTIVA, Gruppo di attivisti appassionati con diverse competenze che si sono presi l'impegno di lavorare gratuitamente A Favore Del Ciclismo
  • Un grazie alle Società e agli appassionati che quando sono state chiamate per organizzare gli eventi hanno dimostrato grande senso di responsabilità e collaborazione
  • Abbiamo intrapreso la strada giusta.


La Rete

Cosa è? _____ Questa parola ancora poco usata nell’ambito sportivo e ciclistico, LA RETE, semplicemente la continuità di un modello che sta emergendo nell’ambito informatico, lavorativo, industriale, sociale.

LA RETE è uno strumento in grado di connettere diversi soggetti e le loro specifiche competenze per far nascere sinergie e occasioni di cooperazione e sviluppo.

Perché? _____ Sicuramente un modello organizzativo e sociale necessario nei giorni nostri per affrontare i vari cambiamenti ed evoluzioni generazionali. LA RETE, un modello nel nostro caso da costruire e adattare al territorio promuovendo e consolidando partnership tra Società sportive che operano nell’ambito ciclistico, tecnico, sportivo, ludico, organizzativo.

Leggi tutto...

Ruolo del Comitato Provinciale di Bologna

“Stralcio da Statuto Federale F.C.I.”

ARTICOLO 26 - COMITATI PROVINCIALI

1. Nelle province in cui vi siano almeno dieci Affiliati aventi diritto al voto è istituito il Comitato Provinciale.

2. Al verificarsi dei presupposti per la costituzione del Comitato Provinciale, il Consiglio Regionale assume la relativa decisione e convoca l’Assemblea Provinciale per l’elezione del Presidente e del Consiglio Provinciale.

3. Il Comitato Provinciale ha sede nel capoluogo della provincia, tuttavia l’Assemblea Provinciale può proporre al Consiglio Regionale, con deliberazione approvata dai due terzi degli aventi diritto al voto, una diversa sede. La proposta è esaminata dal Consiglio Regionale anche alla luce delle esigenze tecniche, amministrative ed economiche della Federazione.

4. Rimangono immutate le sedi istituite alla data di approvazione del presente Statuto.

5. Il Comitato Provinciale ha autonomia amministrativa e contabile nel rispetto delle norme del relativo regolamento Federale. Il Comitato Provinciale è sottoposto alla vigilanza del Comitato Regionale che ne verifica il bilancio ed in caso di mancato rispetto delle norme e dei regolamenti propone al Consiglio Federale lo scioglimento e la nomina di un Commissario.

 ARTICOLO 27 - CONSIGLIO PROVINCIALE

1. Il Comitato Provinciale è retto da un Consiglio Provinciale composto dal Presidente e da quattro Consiglieri.

2. Nella prima riunione il Consiglio Provinciale nomina, fra i Consiglieri, il Vicepresidente ed il Segretario. Il Segretario può essere scelto anche al di fuori del Consiglio. In questo caso non ha diritto di voto.

3. Al Consiglio Provinciale si applicano, in quanto compatibili, le norme relative al funzionamento ed ai casi di decadenza ed integrazione previsti per il Consiglio Regionale.

4. Il Consiglio Provinciale è responsabile nei confronti del Comitato Regionale del rispetto e dell'applicazione delle norme di svolgimento dell'attività, dettate dal Consiglio Regionale.

5. Ai componenti del Consiglio Provinciale e ai Coordinatori Provinciali nominati dal Consiglio Regionale è attribuito il compito di svolgere l'attività, coordinata sul piano regionale, diretta allo sviluppo ed al miglioramento dello sport ciclistico nelle sue varie espressioni, nonché la predisposizione della relazione sulla gestione da sottoporre all'Assemblea provinciale.

6. Il Consiglio Provinciale esercita le funzioni non esclusive ad esso delegate dal Comitato Regionale.

7. Il Consiglio è validamente costituito con la presenza della metà più uno dei suoi componenti. Delibera a maggioranza semplice e, in caso di parità, prevale il voto di chi presiede la riunione.

Leggi tutto...

FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA
Comitato Provinciale di Bologna

Via Trattati Comunitari Europei n° 7
40127  Bologna

Tel.  +39 347 2302501

e-mail: bologna@federciclismo.it
            info@fcibologna.it

 

COMITATO PROVINCIALE DI BOLOGNA
Quadriennio 2017-2020
e-mail: bologna@fcibologna.it
            comitato@fcibologna.it

Stefano Marabini - Presidente

Mirco Grossi - Consigliere
 
Fabio Sgarzi - Consigliere
  
Simona Valentini - Consigliere

Matteo Baldissarri - Consigliere

Giuseppe Guarniero - Consigliere

 

LA RETE ATTIVA
Collaboratori operativi "A favore del ciclismo"

Davide Macchiavelli
Emiliano Chiarini
Franco Chini
Massimo Fulgenzi
Alberto Rosa
Andrea Gandolfi
Francesco De Matteo
Francesco Lepri

Visitatori

Oggi: 4
Ieri: 9
Questa settimana: 4
Scorsa settimana: 42
Totale: 3044