Italia Nuova Borgo Panigale

Il progetto 2019

Italia nuova 2019 2bQuella che sta per iniziare è la stagione numero sessantatré per la società ciclistica Italia Nuova Borgo Panigale, solitamente a questa età si va in pensione ma i dirigenti della formazione del quartiere reso famoso per le rosse motociclette non ne vogliono sapere, e con rinnovato entusiasmo si apprestano a vivere l’ennesima annata al fianco dei ragazzi che indosseranno le maglie amaranto in questo 2019.
Il presidente Roger Piana, circondato dai suoi collaboratori con testa il deus ex machina Claudio Centomo in veste di team manager, ha allestito una formazione interessante: sulla carta competitiva su tutti i terreni e in grado di dare continuità ai risultati delle ultime stagioni.


Sono dieci gli atleti che debutteranno domenica prossima 17 marzo sulle strade della Cassani giovani con partenza da Solarolo e arrivo nella centralinissima piazza del Popolo a Faenza, reduci dal ritiro di Riccione dove hanno rifinito la preparazione cominciata in novembre con la palestra e proseguita da Natale con le prime uscite in bicicletta, i ragazzi aiutati dalla bella stagione hanno svolto una preparazione ottimale, senza intoppi e sono smaniosi di confrontarsi con gli avversari per vedere il loro grado di preparazione.

Sei i riconfermati della scorsa stagione, Andrea Gallo già vittorioso al debutto in categoria è atteso a un ulteriore miglioramento, dovrà acquisire esperienza e sicurezza poiché corre solo da due anni, le potenzialità a sua disposizione sono tutte da scoprire. Non sono da scoprire Davide Pinardi e Davide Dapporto già vittoriosi nelle categorie giovanili e protagonisti nella loro prima stagione da juniores cogliendo tanti piazzamenti e spesso protagonisti in competizioni di valore, spesso a disposizione della squadra per loro è venuto il tempo di monetizzare. Tommaso Bettuzzi, come ciclocrossista ha dimostrato a suon di vittorie tutto il suo valore, quest’anno proverà a dimostrare di essere un valido corridore anche su strada, i presupposti ci sono tutti.

Italia Nuova 2019bPer Lorenzo Visani e Giuseppe Graziano vale il discorso di Dapporto e Pinardi, ragazzi generosissimi, sempre a disposizione dei compagni più in forma, non si contano i km in testa al gruppo a lavorare per la squadra, nel 2019 proveranno anche loro a raccogliere soddisfazioni personali.
I nuovi innesti provenienti dalla categoria allievi sono Matteo Montefiori dalla ciclistica Santerno, vittorioso due volte nel 2018, le sue caratteristiche lo vedono come un longilineo passista scalatore che si cimenterà anche nelle prove a cronometro ed è atteso con interesse al debutto in categoria. Sempre dalla Romagna arriva Riccardo Servadei, precisamente da quella fucina di corridori che risponde al nome di ciclistica Cotignolese, due vittorie anche per lui nella scorsa stagione, è atteso con interesse, dovrà maturare fisicamente.

Non solo Romagna in questa stagione, dalla longeva unione sportiva Calcara giungono all’Italia Nuova Riccardo Sofia e Alessandro Guarniero: plurivittorioso il primo con sette vittorie, corridore veloce che si difende bene in salita e pianura, sarà la punta negli arrivi affollati. Alessandro, fratello di Tommaso che ha difeso i colori dell’Italia Nuova alcuni anni orsono, pur non avendo ottenuto vittorie ha fatto intravedere ottime cose, è atteso con interesse.

Completano lo staff dirigenziale, i direttori sportivi Alessio Montanini e Alan Zucchelli mentre fa il suo ingresso Sebastiano Fontana che ricopre il ruolo di preparatore atletico, Antonino Mondo si prenderà cura delle biciclette Argon 18 messe a disposizione dalla ditta Beltrami TSA mentre il Dottor Luigi Venturoli curerà la salute degli atleti.

I programmi sono già stati stilati, la parte iniziale della stagione favorirà le gare regionali, poi terminate le scuole, sono in programma il Giro internazionale del Friuli e alcune gare a carattere internazionali, a settembre è confermata la partecipazione al giro della Basilicata mentre la società sta già lavorando per l’organizzazione dei campionati regionali juniores che si svolgeranno il 9 giugno e sarà valido per il 63° Gran Premio Borgo Panigale.

Tutto è pronto, da domenica prossima finiranno le chiacchiere e si passerà ai fatti, i ragazzi sono pronti, in bocca al lupo a tutti.

Stefano Ballandi